Estinzione anticipata cessione del quinto IBL

0
Estinzione anticipata cessione del quinto IBL

Cosa comporta estinguere anticipatamente una cessione del quinto? Ci sono penali da pagare oppure è tutto gratuito? E conviene davvero?

In questo articolo troverete tutte le risposte a queste domande se avete in corso e volete estinguere una cessione del quinto con IBL.

Le penali per estinzione cessione del quinto con IBL

Partiamo dalle note dolenti. Ebbene sì, qualora aveste la disponibilità economica per procedere alla chiusura della vostra cessione del quinto in corso con IBL potrebbe essere necessario pagare una penale specificata con chiarezza nel contratto.

Nel caso rimanga meno di un anno alla fine del piano di ammortamento dovrete versare lo 0,50% del capitale residuo.
Questa percentuale raddoppia (1%) in caso la restante “vita” della cessione sia superiore ad un anno.

L’indennizzo non è invece dovuto qualora la cifra rimborsata per l’estinzione sia pari oppure inferiore a 10.000 €.

Qualora dovesse subentrare la richiesta di questo indennizzo, è buona cosa sapere che questa quota non potrà mai superare la quota interessi da pagare se non si fosse proceduto con l’estinzione.

Perchè vengono richieste delle penali per estinguere una cessione del quinto con IBL

Le penali riportate nel paragrafo di cui sopra sono necessarie alla finanziaria per coprire almeno parzialmente le eventuali perdite in termini di interessi derivanti dalla chiusura anticipata della cessione del quinto.

Procedura di estinzione della cessione del quinto IBL

Qualora doveste estinguere la cessione con i vostri soldi, questi saranno i passi necessari per portare a termine l’operazione:

  1. il cliente invia a IBL la richiesta di estinzione anticipata
  2. IBL invia il conteggio estintivo al cliente
  3. il cliente effettua un bonifico con l’importo presente nel conteggio estintivo
  4. IBL invia al cliente e all’azienda datrice di lavoro la lettera di liberatoria

Il passo finale per l’estinzione della cessione del quinto con IBL

Una volta versata la quota per la chiusura della cessione bisogna sancire ufficialmente questa estinzione, per evitare che vi vengano trattenute rate in eccesso anche nei mesi seguenti. Questa operazione si svolge tramite la consegna di un documento fornito direttamente da IBL e chiamato “lettera di liberatoria“, che di fatto ufficializza l’avvenuto versamento di tutti gli importi spettanti alla finanziaria e non invoca alcuna pretesa nei confronti del cliente. Tale documento sarà poi da trasmettere al datore di lavoro che cesserà così di trattenere la rata sulla vostra busta paga.

Ulteriori risorse su questo argomento

E’ molto importante attenersi sempre alle fonti ufficiali quando si effettuano operazioni finanziarie. Vi consigliamo di leggere con attenzione il sito ufficiale IBL per avere maggiori dettagli e aggiornamenti riguardanti l’estinzione anticipata della cessione del quinto.