Prestiti per pensionati INPS e INPDAP

Prestiti per pensionati INPS e pensionati INPDAP, come ottenerli

Prestiti per pensionati: tutti i pensionati con pensione da lavoro possono accedere ad un finanziamento compatibilmente con i limiti di età posti dagli istituti finanziari.
Di norma non ci sono problemi di età fino ai 75 anni, ma dopo questa soglia non tutte le finanziarie accettano più clienti. Alcune arrivano addirittura sino agli 85 anni di età, ma bisogna verificare caso per caso.

 Come richiedere un prestito per pensionati online

Come dicevamo, per i pensionati all’interno del range di età corretta e con una pensione da lavoro le probabilità che il prestito venga accettato sono molto alte, e nel corso degli anni si sono moltiplicati i prodotti finanziari che favoriscono questa categoria, come la cessione del quinto della pensione in convenzione INPS o INPDAP.

Vogliamo consigliarvi questa pagina dove potrete richiedere preventivi di prestiti per pensionati, assolutamente gratuito e senza impegno. Compilando i pochi campi richiesti potrete trovare il preventivo che più si avvicina alle vostre esigenze e, se vi soddisfa, procedere direttamente con la pratica:
Preventivo online con Prestito Leggero

Cessione del quinto della pensione – i documenti richiesti

Per richiedere un preventivo di cessione del quinto è necessario fornire gli ultimi cedolini della pensione e verificare che su di esso non gravino già ulteriori trattenute (che saranno verificate in fase di preventivo).
Successivamente a questo si procederà alla richiesta della quota cedibile, un documento che può rilasciare solo l’ente pensionistico. A seconda degli accordi tra finanziaria e INPS o INPDAP potrà essere direttamente la finanziaria a richiedere la quota cedibile, senza bisogno che il cliente si rechi nella filiale di zona per richiedere tale documento. Un bel risparmio in termini di tempo perso.

Il compito del mediatore che seguirà la pratica sarà proprio quella di verificare l’effettiva disponibilità del quinto della pensione per l’erogazione del prestito tramite la quota cedibile, che dovrete richiedere tramite il vostro ente pensionistico. Una volta in possesso di questo documento la strada è tutta in discesa e la pratica può essere deliberata in tempi relativamente brevi.

Chi non può ottenere una cessione del quinto della pensione

Diverso è il discorso per i pensionati con pensione minima o di invalidità. In questi casi ottenere un prestito è molto difficile, ma bisogna valutare insieme al proprio mediatore tutte le varie opportunità. Infatti se la situazione debitoria è leggera o inesistente si può valutare l’accesso ad un prestito personale.

La cessione del quinto della pensione, caratteristiche e vantaggi

La cessione del quinto ha diversi vantaggi, tra i quali citiamo:
possibilità di erogazione anche per soggetti protestati o cattivi pagatori (a cui è negato l’accesso ad un prestito personale);
rata massima fino a un quinto della pensione netta;
età massima per accedere al prestito variabile a seconda dell’istituto finanziario. Non tutte le finanziarie infatti concedono la cessione del quinto a chi ha già compiuto gli 80 anni di età;
nessuna motivazione da dichiarare per richiedere il prestito;

La soluzione del prestito personale

Un prestito personale non è sempre adatto per i pensionati, in quanto è maggiormente indicato per soggetti con una minore età.
Il prestito ha la necessità anzitutto di una motivazione per essere autorizzato, cosa non richiesta per la cessione del quinto.
In secondo luogo se si hanno avuto dei problemi nel rimborso di rate di precedenti finanziamenti, il prestito personale non sarà erogato.